sabato 16 febbraio 2019 Libera : ” Se un bene confiscato diventa un bene comune allora il sacrificio è servito a qualcosa” | infosannionews.it sabato 16 febbraio 2019
In evidenza

Teatro Eidos, in scena: La fantastica storia dell’Orlando furioso

Andrà in scena il 18 febbraio presso il Teatro De ...

Puglianello,Riconoscimento per Danilo Mongillo che ha Aperto un Ristorante Italiano a new York.

Il Sindaco di Puglianello, Francesco Maria Rubano, ha deciso di ...

Telese Terme,via libera dalla ASL di Benevento per la realizzazione di un edificio sede del SERD

Telese Terme,via libera dalla ASL di Benevento per la realizzazione di un edificio sede del SERD

Sarà demolito l'edificio ubicato in via Cristoforo Colombo e ricostruito ...

Approvate a Roma ipotesi piattaforme del CCNL Industria Alimentare e Cooperazione

Approvate a Roma ipotesi piattaforme del CCNL Industria Alimentare e Cooperazione

Fai Cisl: "dalle Piattaforme approvate una leva per la crescita". Ieri ...

Inaugurato il Presidio interterritoriale di Libera per la Valle Caudina e per la Valle Telesina

Il presidio è dedicato alla memoria di Raffaele Delcogliano ed ...

Meetup Partecipazione a 5 Stelle. La Gesesa regala un pick Up alla Polizia Municipale, chi ostenterà il nuovo mezzo ?

Meetup Partecipazione a 5 Stelle. La Gesesa regala un pick Up alla Polizia Municipale, chi ostenterà il nuovo mezzo ?

"Apprendiamo dalla stampa che la Gesesa, lungi da illuminare d’”immenso” ...

Libera : ” Se un bene confiscato diventa un bene comune allora il sacrificio è servito a qualcosa”

10/07/2018
By

Il Festival dell’impegno Civile è andato in scena, se così si può dire, questo pomeriggio in contrada Olivola davanti all’ex cementificio Ciotta.

“Siamo in ritardo ma siamo ancora in tempo” è lo slogan del Festival  che riprende le parole di don Peppe Diana e che tratta, tra le altre cose, da ben 11 anni anche di denunce sociali. Presenti questo pomeriggio oltre all’Associazione Libera anche il primo cittadino di Benevento Clemente Mastella, la cui vice Serluca è stata al centro nei mesi scorsi di una aspra polemica a proposito di alcune sue esternazioni, ed il Procuratore Capo Aldo Policastro. Martino, ha invitato tutti a fare la propria parte ed d essere uniti per utilizzare i beni confiscati per il sociale o istituzionale perchè solo in questo modo il sacrificio sarà servito.

Il sindaco Mastella all’esortazione ha risposto dicendo che il recupero dovrà essere sociale  e umano ma non la resa.

Un tiratina di orecchie al Sindaco l’ha fatta il Procuratore affermando : “Le istituzioni hanno il dovere di dare delle risposte. Ciascuno deve interrogarsi sui beni confiscati. Non può essere lasciato in abbandono, diventi una battaglia comune“.

Tags:

             

Ca.Ri. srl

Italia Service Servizi Finanziari s.r.l.

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio