In evidenza

Cambio in panchina per la Icaro Accademia: torna Vittorio Ruscello.

Vittorio Ruscello, già allenatore della prima squadra negli ultimi nove ...

“A Telese Terme arriva la fibra ottica ultraveloce dopo gli interventi fatti da Telecom”!

A Telese Terme arriva la fibra ottica ultraveloce dopo gli interventi fatti da Telecom!

Entro la fine del mese di novembre saranno attive utenze ...

Presso il Seminario Arcivescovile il 16 Novembre l'inaugurazione dell'Anno Accademico 2018/19.

Venerdì 16 novembre alle ore 17 presso il seminario arcivescovile ...

BLACK FRIDAY 3 milioni di italiani pronti all'acquisto

Quest’anno il Black Friday, la giornata in cui tanti negozi online ...

Regolamento servizi cimiteriali. Il Gruppo Consiliare ‘’Siamo San Lorenzo”interroga il sindaco di San Lorenzo Maggiore.

Regolamento servizi cimiteriali. Il Gruppo Consiliare ‘’Siamo San Lorenzointerroga il sindaco di San Lorenzo Maggiore.

Il gruppo consiliare di minoranza ‘’Siamo San Lorenzo’’: "abbiamo interrogato ...

Tutto Facile per la Contrader Volare Benevento, che centra il secondo successo consecutivo vincendo ad Avellino.

Seconda vittoria consecutiva per la Contrader Volare Benevento nel campionato ...

_______________________________________________________________________________________ _______________________________________________________________________________________

Libera : ” Se un bene confiscato diventa un bene comune allora il sacrificio è servito a qualcosa”

10/07/2018
By

Il Festival dell’impegno Civile è andato in scena, se così si può dire, questo pomeriggio in contrada Olivola davanti all’ex cementificio Ciotta.

“Siamo in ritardo ma siamo ancora in tempo” è lo slogan del Festival  che riprende le parole di don Peppe Diana e che tratta, tra le altre cose, da ben 11 anni anche di denunce sociali. Presenti questo pomeriggio oltre all’Associazione Libera anche il primo cittadino di Benevento Clemente Mastella, la cui vice Serluca è stata al centro nei mesi scorsi di una aspra polemica a proposito di alcune sue esternazioni, ed il Procuratore Capo Aldo Policastro. Martino, ha invitato tutti a fare la propria parte ed d essere uniti per utilizzare i beni confiscati per il sociale o istituzionale perchè solo in questo modo il sacrificio sarà servito.

Il sindaco Mastella all’esortazione ha risposto dicendo che il recupero dovrà essere sociale  e umano ma non la resa.

Un tiratina di orecchie al Sindaco l’ha fatta il Procuratore affermando : “Le istituzioni hanno il dovere di dare delle risposte. Ciascuno deve interrogarsi sui beni confiscati. Non può essere lasciato in abbandono, diventi una battaglia comune“.

Tags:

             

Italia Service Servizi Finanziari s.r.l.

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio