In evidenza

#AvantiDonne, Vittoria Principe incontra l’Europarlamentare, Pina Picierno.

Si è tenuto un incontro tra #AvantiDonne di Vittoria Principe ...

Altrabenevento. Stranezze al concorso per Dirigente alle Finanze al Comune di Benevento

Altrabenevento. Stranezze al concorso per Dirigente alle Finanze al Comune di Benevento

Concorso per Dirigente alle Finanze al Comune di Benevento, dopo ...

Conferenza stampa di presentazione della settima edizione de “La Notte delle Streghe”

L'evento si svolgerà a Benevento il 22 Settembre. Venerdì 21 settembre ...

Economia Locale e trasformazioni globali – 24 Settembre Insieme 4 a Morcone

Economia Locale e trasformazioni globali - 24 Settembre Insieme 4 a Morcone

Confindustria Benevento approda a Morcone con il progetto insieme. Approda a ...

E-Bike 0. Picone in audizione con la Commissione Ambiente

"Lunedì mattina ho partecipato ad una audizione con la Commissione ...

Gesesa. Sospensione del servizio per contrada Olivola, Roseto, Mascambroni e San Vitale

Gesesa. Sospensione del servizio per contrada Olivola, Roseto, Mascambroni e San Vitale

La chiusura durerà per il tempo strettamente necessario alla riparazione, ...

Ordine di carcerazione per un 59enne di Pietrelcina latitante in Lituania rintracciato a Rimini.

09/07/2018
By

Nel mattinata odierna è stata data esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Benevento, sulla base di una condanna irrogata dal Tribunale di Benevento a sette anni e sei mesi di reclusione per reati in materia di stupefacenti, nei confronti di un cinquantanovenne originario di Pietrelcina.


L’uomo, da oltre sei anni, si era reso irreperibile approfittando della concessione di una misura alternativa alle detenzione.
Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento ed effettuate dalla Squadra Mobile di Benevento in collaborazione con la Sezione di Polizia Giudiziaria dei Carabinieri di questa Procura e il Servizio Cooperazione Internazionale di Polizia, avevano permesso di localizzare il latitante in Lituania.
Nei giorni scorsi gli operatori della Squadra Mobile, al termine di complesse attività tecniche eseguite con il supporto del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, ne avevano rilevato la presenza in Italia.
Questa mattina l’epilogo della vicenda, allorché l’uomo è stato rintracciato e catturato sul lungomare di Rimini.
Nell’albergo dove alloggiava sotto falso nome sono stati trovati tre documenti falsi di cui due validi per l’espatrio e quattro telefoni cellulari.
Dovrà quindi rispondere anche del reato di possesso di documenti falsificati validi per l’espatrio ed al termine del processo per direttissima nella città romagnola, sarà trasferito presso la casa circondariale di quel Capoluogo.

Tags:

             

Reliquie di San Donato a Pago Veiano

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio