In evidenza

#AvantiDonne, Vittoria Principe incontra l’Europarlamentare, Pina Picierno.

Si è tenuto un incontro tra #AvantiDonne di Vittoria Principe ...

Altrabenevento. Stranezze al concorso per Dirigente alle Finanze al Comune di Benevento

Altrabenevento. Stranezze al concorso per Dirigente alle Finanze al Comune di Benevento

Concorso per Dirigente alle Finanze al Comune di Benevento, dopo ...

Conferenza stampa di presentazione della settima edizione de “La Notte delle Streghe”

L'evento si svolgerà a Benevento il 22 Settembre. Venerdì 21 settembre ...

Economia Locale e trasformazioni globali – 24 Settembre Insieme 4 a Morcone

Economia Locale e trasformazioni globali - 24 Settembre Insieme 4 a Morcone

Confindustria Benevento approda a Morcone con il progetto insieme. Approda a ...

E-Bike 0. Picone in audizione con la Commissione Ambiente

"Lunedì mattina ho partecipato ad una audizione con la Commissione ...

Gesesa. Sospensione del servizio per contrada Olivola, Roseto, Mascambroni e San Vitale

Gesesa. Sospensione del servizio per contrada Olivola, Roseto, Mascambroni e San Vitale

La chiusura durerà per il tempo strettamente necessario alla riparazione, ...

La Lega di Benevento risponde ad Accrocca : “Vengano prima i problemi del Sannio”

18/06/2018
By

Il coordinamento provinciale della Lega Salvini premier di Benevento prende posizione contro quanto affermato dal l’arcivescovo di Benevento, mons. Felice Accrocca il quale,in una lettera aperta alla cittadinanza, ha preso le distanze dalle scelte del governo e del ministro degli Interni di chiudere i porti alla nave Aquarius “la nave trasporta umani e non pesci”.

“Caro monsignor Accrocca, riteniamo che il nostro Sannio abbia problemi ben più gravi che meriterebbero senz’altro più attenzione rispetto alla scelta di attaccare le politiche del nuovo governo.

Abbiamo un territorio che ancora si lecca le ferite post alluvione, molti agricoltori ancora non hanno ripristinato i loro terreni .
Le aziende risarcite sono state poche e hanno dovuto fare i conti con un immenso iter burocratico.

Facciamo i conti con una crisi senza precedenti, che ha portato alla chiusura di tante attività commerciali e all’espatrio di tanti giovani senza lavoro. Registriamo livelli di emigrazione tra i più alti d’Italia.

Ci sono territori della nostra provincia che fanno fatica a raggiungere il capoluogo grazie ad una viabilità pessima. I collegamenti con Napoli sembrano tornati al medioevo e non sono certo migliori quelli con le altre città capoluogo della Campania.

Abbiamo un patrimonio turistico abbandonato quasi a se stesso e dovremmo rifocillare la nostra provincia con l’immigrazione?

Concordiamo con lei sul fatto che il fenomeno migrazione andrebbe gestito in maniera più intelligente ma la maniera più intelligente non è certo quella attuata fino a poco tempo fa dai governi non eletti dal popolo che si sono susseguiti negli ultimi anni.

La invitiamo, pertanto, ad interessarsi prima dei reali problemi del nostro Sannio di cui siamo sicuri ne è a conoscenza. E, quando avremo trovato la soluzione prima per la nostra gente, potremo parlare dei migranti economici e di chi veramente scappa dalla guerra .”

Tags:

             

Reliquie di San Donato a Pago Veiano

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio