In evidenza

Alternanza Scuola Lavoro. La Gesesa organizza per il secondo anno con l'Istituto il pogetto

Si tratta nel particolare di possibilità di apprendimento con tutor ...

Pietrelcina. Centro giovanile: una struttura in cemento armato abbandonata.

L’imponente edificio fa bella mostra di sé mai completato, tra ...

Codice della strada. Scatta l'Obbligo delle Gomme invernali.

Il periodo va  dal 15 novembre  fino al 15 aprile ...

Rummo Bilancio 2017. Il M5S attacca l’Azienda Ospedaliera San Pio: “Non c’è nulla da festeggiare”

Rummo Bilancio 2017. Il M5S attacca l'Azienda Ospedaliera San Pio: Non c’è nulla da festeggiare

“C’è da rimanere sorpresi nel leggere il comunicato stampa dell’Azienda ...

A Roma la presentazione del volume sull’Heritage Marketing firmato Unisannio

Il 21 novembre alle ore 15.30 presso la sede del ...

sdr

Si è riunito stamani il gruppo di lavoro dei sindaci sulla sanità

Chiesto un incontro con il governatore De Luca per l’avvio ...

_______________________________________________________________________________________ _______________________________________________________________________________________

Tari, MezzogiornoNazionale: “Vado al massimo. Anzi. Di più”.

14/06/2018
By

Non c’entra né Vasco, né il teatro. Piuttosto, si tratta della sintesi del processo di esternalizzazione del servizio di gestione, accertamento e riscossione dei tributi comunali. – si legge nella nota dell’associazione Politico Culturale MezzogiornoNazionale – 

MezzogiornoNazionale 

Un iter amministrativo, lungo e complesso, che ha determinato dubbi, perplessità e incertezze, che ancora permangono e impongono chiarezza e trasparenza.

Come è noto, la procedura è stata avviata nel 2016 ed è proseguita dopo il dissesto, le cui conseguenze meritavano e meritano un approfondimento, sia sulla scelta di fondo, sia sull’attualità delle previsioni contrattuali e sulla compatibilità tra diritti e interessi, e sia, infine, tra l’organismo straordinario di liquidazione e l’amministrazione in carica e le rispettive competenze.

Aggiudicazione o ri-aggiudicazione che sia, necessita un accertamento rigoroso sui cosiddetti “mezzi di prova” per eseguire l’appalto in elevato standard di qualità.
In un contesto così incerto e confuso, affiora un elemento di certezza e cioè che l’aggio diventi un ulteriore elemento di costo, tanto da determinare un livello di tassazione della Tari, oltre il massimo, più del massimo.
Con una battuta, un po’ amara, potremmo dire: alla concessionaria l’aggio, ai cittadini il dis-aggio.

Tags: ,

             

Italia Service Servizi Finanziari s.r.l.

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio