In evidenza

Paupisi. al via i festeggiamenti a Maria SS. Di Pagani organizzati da ‘Il Sogno’

Due fine settimana di festa dedicata alla Vergine Maria di ...

L’ex Caserma Pepicelli diventerà un “Federal Building”

L’ex Caserma Pepicelli diventerà un “Federal Building”

Lunedì la firma del protocollo d’intesa tra Comune e Agenzia ...

Guardia Sanframondi incontro in regione per la realizzazione della rete a Banda Ultra Larga

Guardia Sanframondi incontro in regione per la realizzazione della rete a Banda Ultra Larga

Importante incontro ieri in Regione Campania avente ad oggetto gli ...

Benevento Calcio. Lucioni va via, tornerà da avversario nelle fila del Lecce

Benevento Calcio. Lucioni va via, tornerà da avversario nelle fila del Lecce

Un fulmine a ciel sereno la cessione del capitano ad ...

DL Dignità, Sandra Lonardo: istituire fondo per assunzione trentacinquenni

DL Dignità, Sandra Lonardo: istituire fondo per assunzione trentacinquenni

"Istituire un fondo di solidarietà aziendale di 30 milioni per ...

Una Volare Benevento in formazione rimaneggiata può poco contro la Primavera Cavese

23/04/2018
By

Le prossime gare che sanciranno la fine del torneo saranno contro Nola e Stabia prima ed ultima della classe.
Una Volare Benevento con una formazione più che rimaneggiata non è andata oltre una sconfitta per 3-0 sul campo della Primavera Cavese.
Uno stop, comunque, che fa poco male alle ragazze di coach Antonio Poccetti che, già da una settimana, hanno raggiunto l’obiettivo della salvezza nel campionato di Serie C.
Dicevamo delle assenze, oltre alle mancanze di varie atlete che, nel corso di questa travagliata stagione, hanno lasciato la formazione giallorossa, per questa partita non sono state disponibili nemmeno il capitano Teresa Negrone, la quale per motivi di lavoro si è trasferita al nord, e la schiacciatrice Martina Pisano per dei problemi fisici accusati alla vigilia.
Così si è dovuto fare di necessità virtù con una formazione ridotta all’osso, con otto atlete a referto.
Con l’opposto e capitano di giornata Alessia Losco, sono state mandate in campo le centrali Roberta Bovio e Daniela Vicario, la palleggiatrice Roberta Mercurio, la schiacciatrice Madona Ulaj, affiancata in questo ruolo da Lara D’Ambrosio con Giorgia Formato libero.
A disposizione l’altra palleggiatrice Sara Capozzi.
Queste assenze hanno condizionato l’esito dell’incontro che le giallorosse potevano fare loro a ranghi completi.
Il primo set ha visto le due squadre lottare ed addirittura la Volare avere anche un cospicuo vantaggio di sei punti sul 13-19.
Poi c’è stato il recupero della padrone di casa che, spinte dagli attacchi dell’opposto Roberta Izzo, hanno messo a terra i punti che sono serviti per raggiungere prima il pareggio sul 22-22 e poi il sorpasso e, quindi, la vittoria sul 25-23.
L’aver conquistato questo gioco, ha galvanizzato le locali che sono scese determinate a portare a casa l’intera posta in palio.
La Volare, però, ha cercato di reggere l’urto.
Così nel secondo set si è mantenuto l’equilibrio fino al 18-18, quando la Primavera Cavese ha impresso la marcia giusta e, con un parziale di 7-1, ha chiuso sul 25-19.
Senza storie il terzo gioco, con la Volare che, stanca, ha mollato la presa, perdendolo per 25-9.
Coach Poccetti ne ha approfittato per dare spazio alle giovani, consentendo loro di accumulare esperienza.
Così, in campo, sono state schierate contemporaneamente le classi 2003 Bovio, Capozzi e Formato.
Ora spazio alle ultime due gare del campionato.
Dapprima contro la capolista Nola, in casa, poi contro il fanalino di coda, Stabia, in trasferta.

Tags:

             

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio