martedì 19 marzo 2019 Anche a Benevento il flash mob silenzioso degli avvocati sanniti contro l’Inps | infosannionews.it martedì 19 marzo 2019
In evidenza
Gesesa. Interruzione idrica nella zona Capodimonte di  Benevento per lavori di Manutenzione

Gesesa. Interruzione idrica nella zona Capodimonte di Benevento per lavori di Manutenzione

GESESA comunica che a causa di un intervento di manutenzione ...

Benevento. Fiera di San Giuseppe, presso il Ciro Vigorito, dal 22 al 24 marzo

Benevento. Fiera di San Giuseppe, presso il Ciro Vigorito, dal 22 al 24 marzo

Tantissimi espositori, street food e live music per un’edizione che ...

Altrabenevento: il Ministero dell'Ambiente chiede relazione sulla contaminazione dei pozzi Pezzapiana e Campo Mazzoni.

"Il Ministero dell'Ambiente chiede agli enti competenti una relazione sulla ...

Azienda Ospedaliera San Pio, IoX Benevento: raccolte le prime mille firme.Da oggi in strada con i gazebo

La raccolta firme, promossa dall’Associazione IO x Benevento, per chiedere ...

A Torrecuso “Io Respiro”, campagna di prevenzione sulle patologie respiratorie.

Pneumologo e spirometrie gratuite al centro anziani di Torrecuso con ...

Anche a Benevento il flash mob silenzioso degli avvocati sanniti contro l’Inps

16/04/2018
By

Anche a Benevento il flash mob silenzioso degli avvocati sanniti contro l’Inps, fuori al Palazzo di Giustizia sannita.

I giovani professionisti di tutta Italia protestano contro la cosiddetta “Operazione Poseidone”, l’azione di recupero di contributi sommersi avviata dall’Inps insieme all’Agenzia delle Entrate nel 2011.
“Nel 2005 partì l’operazione “Poseidone 1”, che poi fu bloccata inizialmente, visto che l’Inps spiegò che si trattava effettivamente di contributi non dovuti, poi nel 2010 sono ricominciate le vessazioni nei nostri confronti”, spiega l’avvocato Massimiliano Fini.
“Anche ingegneri ed architetti, in totale circa 800 mila persone, rischiano di chiudere i battenti perché le cartelle sono davvero alte per poter essere coperte in un periodo di crisi come questo ed oltre la normale tassazione”., ha spiegato.

“Gli avvocati rispondono esclusivamente alle normative del proprio regolamento professionale e previdenziale. Auspichiamo quindi che anche la Corte di Cassazione abbia la sensibilità di interpretare il dettato normativo cosi come la legge prevede e cosi come recita l’interpretazione autentica di una relazione del Senato (atto di forza del legislatore), che è dalla nostra parte”.
Speriamo di vincere questa battaglia e nel contempo invitiamo l’Inps ad interrompere questa attività, dopo le circa 300 sentenze a nostro favore.”

di Emilio Spiniello

Tags:

             

Ca.Ri. srl

Italia Service Servizi Finanziari s.r.l.

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio