In evidenza

Danneggiata l'auto della giornalista sannita Teresa Ferragamo.

Danneggiata l'auto della giornalista, Teresa Ferragamo che sul blog Sannio ...

XXVII Strabenevento, domani la conferenza stampa di presentazione

XXVII Strabenevento, domani la conferenza stampa di presentazione

Domani 24 aprile alle ore 11, nella sala consiliare di ...

Benevento: Ubriaco alla guida tampona auto e tenta di scappare, denunciato dalla Polizia

Benevento: Ubriaco alla guida tampona auto e tenta di scappare, denunciato dalla Polizia

Aveva appena tamponato un’auto per poi darsi alla fuga il ...

Unisannio: Continuano al DEMM gli appuntamenti con Strategy@Work

Dopo la visita agli stabilimenti KIMBO domani incontro con Autore. Entusiasmo ...

Successo per il doppio appuntamento con i concerti dell’Accademia di Santa Sofia.

Grande successo per i concerti dell'Accademia di Santa Sofia che ...

Buona squadra ma difesa da piangere! Sassuolo 2 Benevento 2

15/04/2018
By

Ancora scelte discutibili di De Zerbi che non riesce a registrare la difesa. E’ una costante questa,  ma almeno c’è Diabatè.

Niente da fare. Con questa difesa non si va da nessuna parte. Non è all’altezza della serie A, purtroppo. Due gol regalati al Sassuolo vanificano una buona prestazione della squadra con il solito super Djuricic ed un superbo Diabatè su tutti. Detto della difesa dove solo Tosca si salva e Letizia in appoggio agli avanti, c’è un Sagnà lento ed impacciato, controfigura del giocatore che ha fatto la storia, Djmsiti che ha cali di concentrazione e Puggioni che è un mediocre portiere. In avanti De Zerbi deve decidersi. Va bene che Iemmello è un suo pupillo, ma se ha Diabatè ci vorrebbe una punta diversa a fianco del gigante giallorosso. Peccato per Guilherme uscito presto per infortunio. Avrebbe forse dato quel quid in più che Brignola, oggi evanescente e testardo, non ha dato. Cataldi, cross a Diabatè per il secondo gol a parte, sbaglia troppo nelle zone nevralgiche ed a volte mette a dura prova le coronarie dei tifosi. Molto meglio sarebbe stato avere Viola in campo.

Queste le formazioni in campo :

SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Dell’Orco, Acerbi, Peluso; Adjapong, Cassata, Magnanelli, Missiroli, Rogerio; Babacar, Politano. A disp.: Marson, Pegolo, Mauricio, Mazzitelli, Biondini, Matri, Pierini, Frattesi, Berardi, Duncan, Ferrini, Ragusa. All.: Iachini

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni; Sagna, Djimsiti, Tosca, Letizia; Cataldi, Sandro, Djuricic; Guilherme, Diabaté, Iemmello. A disp.: Brignoli, Del Pinto, Coda, Viola, Gyamfi, Venuti, Parigini, Billong, Sanogo, Volpicelli, Sparandeo, Brignola. All.: De Zerbi

Nel Benevento di oggi ritornano in squadra Letizia, Cataldi e Iemmelo fuori squadra ma non per demeriti Venuti, Viola e Brignola. Subito, al 3°, primo cartellino giallo. Ne fa le spese Peluso per una entrata troppo violenta sulla tre quarti della metà campo del Benevento. Partita molto bloccata nei primi dieci minuti con una maggiore intraprendenza dei neroverdi di casa ma le maglie difensive dei giallorossi sono alquanto strette e non ci sono occasioni o azioni degne di nota. Al 15° si fa trovare impreparata la difesa del Benevento su un lancio in avanti per Cassata che prova il pallonetto da fuori visto l’arrivo di Letizia ma la palla esce di poco sopra la traversa con Puggioni che dava l’impressione di poterci arrivare. Al 19° ancora un buco centrale nella difesa del Benevento ma il tiro di Politano da fuori finisce di poco sopra la trasversale. Al 21° il Benevento è in vantaggio. Scontro sulla tre quarti tra Guilherme ed Acerbi la palla schizza in avanti, tacco di Djuricic che libera in area Diabatè che mette a sedere Consigli e poi piede sotto la palla e palla in rete. Intanto Guilherme deve uscire per infortunio ed entra Brignola mentre viene ammonito Acerbi per il fallo commesso. Prova a venire in avanti il Sassuolo intorno alla mezzora ma Puggioni intuisce ed esce bene anticipando Politano. Al 33° risponde il Benevento con Djuricic ma il suo cross per Diabatè è sbagliato e l’azione sfuma. Ancora Benevento al 37° con Diuricic che chiede triangolo a Diabatè al limite, interviene Dell’Orco che di fatto chiude il triangolo con l’ex blucerchiato che però si allunga la palla in area e Consigli interviene e blocca la sfera. Pareggia il Sassuolo al 41°. Lancio in avanti del Sassuolo sul quale ci crede solo Babacar che arriva sulla palla, vede Politano in area che Sagna lento come sempre si è perso, lo serve e la punta neroverde infila Puggioni per il pareggio della squadra di casa. Al 42° spreca un’occasione il Benevento. Brignola riesce ad andarsene su una scivolata di un avversario ma sbaglia a mettere la palla al centro dove c’era Diabatè solo ad aspettare la palla. Si giunge al 45° e l’arbitro concede 5 minuti di extratime anche in considerazione del tempo perso per una rottura della rete del Benevento. Al 51° atterrato Tosca dentro l’area ma l’arbitro, dopo aver consultato la Var, resta sulla sua decisione iniziale cioè che il fallo è iniziato fuori area. Il solito Var, i soliti arbitri.Punizione dal limite quindi ed ammonizione per Magnanelli. Batte Cataldi ma la barriera devia fuori. Finisce così questo interminabile primo tempo tra Sassuolo e Benevento sul risultato di 1 a 1.

Inizia la ripresa e subito Cataldi dopo 20 secondi perde palla sui 25 metri e commette fallo prendendosi il cartellino giallo. Sulla palla Politano ma il tiro è alto. Al 5° un imbucata in area di Magnatelli mette Politano a contatto di Puggioni che devia in angolo. All’8° sbaglia il rinvio Puggioni che regala un fallo laterale agli avversari che subito mettono palla al centro dove Babacar entra di testa ma spedisce fuori. Ci prova Sandro al 10° da fuori ma non inquadra lo specchio della porta. Al 15° primo cambio nel Sassuolo. Esce Magnanelli ed entra Berardi. Un minuto dopo ci prova Letizia da fuori ma la palla esce abbondantemente. Dormita del Benevento al 18° e Politano,  questa volta lasciato libero da Djmsiti con Sagnà che arranca nel recupero posizione,  infila Puggioni per il raddoppio del Sassuolo. Al 19° esce Iemmello ed entra Parigini nel Benevento. Si infortuna Missiroli al 24° e al suo posto entra Mazzitelli. Al 25° ammonito anche Sandro per un fallo su Babacar a centrocampo. Azione stupenda di Djuricic al 27°,  libera la difesa ma riprende il Benevento con Cataldi che mette al centro e Diabatè la infila di nuovo in rete. Sassuolo 2 Benevento 2. Di nuovo Benevento al 30° con Brignola che ci prova da fuori ma la palla è larga. Intanto Consigli infortunatosi nell’azione del gol di Diabatè non ce la fa e viene sostituito da Pegolo. E’ ancora Djuricic che se ne va al 38°, entra in area e mette al centro con Diabatè che viene anticipato all’ultimo istante. Al 38° ultimo cambio nel Benevento con Venuti che prende il posto di Letizia. Al 42° Djuricic da una palla importante a Brignola in area che anzicchè tirare subito si intestardisce nel dribbling e si fa fermare.  Si giunge al 45° e l’arbitro concede 5 minuti di recupero. Un minuto dopo Brignola solo sul primo palo manda fuori un cross di Sagna. Peccato. Spunto di Politano al 48° che tenta un tiro a giro ma la palla è di poco fuori. Finisce senza ulteriori emozioni ed il Benevento conquista il suo primo punto in trasferta.

Tags:

             

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio