martedì 26 marzo 2019 Benevento: Cartelle Imu “pazze”, il M5S: “Aggiornare il PUC” | infosannionews.it martedì 26 marzo 2019
In evidenza

Weekend ricco di soddisfazioni per “l’Accademia Olimpica Beneventana di Scherma Antonio Furno”

Si tratta di due importanti conpetizioni, la gara di Francesca ...

“Santa Sofia in Santa Sofia”: coinvolgente conversazione su “I rotoli di Exultet”

Una serata all’insegna della conoscenza storica e delle antiche tradizioni ...

Marialetizia Varricchio consigliera PD:”All’Asia il valzer di poltrone continua senza freni”.

Marialetizia Varricchio consigliera PD:All’Asia il valzer di poltrone continua senza freni.

"Non bastasse il clamoroso dietrofront dell’ad Madaro che prima aveva ...

Benevento. Stretta della municipale sulla detenzione e deiezione cani

Da domani al via i controlli in città. Il Corpo di ...

Un pomeriggio al Museo Storia, enogastronomia e musica, al Museo archeologico di Montesarchio.

Presentazione del libro Breve trattato sul lecchino di Antimo Cesaro. Venerdì ...

Benevento: Cartelle Imu “pazze”, il M5S: “Aggiornare il PUC”

12/04/2018
By

Il Movimento 5 Stelle di Benevento ha tenuto un’assemblea pubblica alla Rocca dei Rettori, sul tema delle cartelle Imu “impazzite” a contrada Olivola-Roseto.

Di recente, infatti, decine di proprietari terrieri hanno ricevuto avvisi di accertamento IMU sulle aree fabbricabili ricadenti nel zona PIP di quelle aree alla periferia cittadina. Il problema riguarda il valore dei terreni soggetti ad IMU spropositato rispetto al mercato attuale e quindi tasse altissime che stanno mettendo in ginocchio tante famiglie.
“Purtroppo, tali aree non possono essere considerate come zone agricole, in quanto da oltre un ventennio ricadono in una zona industriale, come risulta dagli strumenti urbanistici succedutesi nel corso del tempo”, questa la risposta degli assessori comunali Serluca (Bilancio) e Reale (Urbanistica). Quest’ultimo però si è impegnato assieme alla struttura tecnica di Palazzo Mosti, a rideterminare il valore delle suddette aree, ma tale soluzione non convince gli esponenti pentastellati.

All’incontro, oltre ai consiglieri comunali Marianna Farese e Nicola Sguera, sono intervenuti i “tecnici” Salvatore Zotti, Vittorio Giangregorio e l’avvocato Patrizia Bonelli.

Secondo Sguera “l’assemblea è stata convocata per dare possibilità di esprimere il proprio punto di vista e possibili soluzioni.

Si tratta di una situazione complessa, sicuramente ereditata da scelte amministrative precedenti. Il Piano Urbanistico Comunale deve essere uno strumento dinamico non statico, quindi va adeguato alle nuove esigenze, visto che l’idea di zona di espansione industriale è venuto mena, quindi la classificazione dei terreni agricoli trasformati a vocazione commerciale non è più valida”.
Noi pensiamo – ha continuato – che si debba aggiornare il PUC oppure ottenere un rimborso delle cifre già pagate”.
I cittadini in sala hanno chiesto una veloce soluzione agli amministratori.

di Emilio Spiniello

Tags: ,

             

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio