In evidenza

Pietrelcina. Festività della Madonna del Carmine. Due giornate di fede e tradizione in contrada Acquafredda

Ritorna puntuale ogni anno in contrada Acquafredda la tradizionale festa ...

Tragedia a Dugenta. Una quindicenne muore in un incidente stradale

Codice rosso per gli altri tre occupanti dell'autovettura. Erano tutti a ...

Benevento. Vandali imbrattano la facciata dell'Auditorium San Vittorino

La solita imbecillità che ciclicamente si presenta per imbrattare i ...

Benevento. Primi calci in famiglia con Coda scatenato

Primo test tutto in famiglia con due tempi da 35 ...

Sant’Agata de’ Goti. Gesesa comunica la chiusura dello sportello  per i prossimi giorni.

Sant'Agata de' Goti. Gesesa comunica la chiusura dello sportello per i prossimi giorni.

GESESA comunica che martedì 17 e venerdì 20 Luglio 2018, ...

Riprisitnana la strada provinciale tra Pago Veiano e San Giorgio La Molara

Stamani, a cura del Settore Infrastrutture della Provincia di Benevento, ...

Papa Francesco nel Sannio, Mortaruolo: “Celebrata la ricchezza valoriale della nostra terra.”

17/03/2018
By

 “L’esempio di San Pio ci sollecita alla ricerca del bene comune”.

“Grazie Santità! La sua presenza e le sue parole sono un dono prezioso per la nostra terra”. Così il Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Agricoltura della Campania, on.le Erasmo Mortaruolo rivolgendosi a Papa Francesco al termine dell’incontro a Pietrelcina di questa mattina. A salutare il Pontefice anche il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e gli Assessori regionali Chiara Marciani e Corrado Matera.

“La presenza umile e semplice – racconta il vicepresidente Mortaruolo – ma ricca di profondità spirituale e di umanità hanno reso speciale questa giornata che Pietrelcina e il Sannio non dimenticheranno mai. Il suo indirizzo di saluto è stato scandito da messaggi che incideranno profondamente nel presente e nel futuro della nostra comunità provinciale che in San Pio ritrova un riferimento alto di spiritualità e di umanità. Sono contento che proprio da Piana Romana, immersi nella bellezza della natura e del paesaggio sannita, Papa Francesco abbia voluto esaltare la straordinaria ricchezza dei nostri luoghi e i valori che contraddistinguono la nostra gente. Il suo richiamo a una società più giusta, alla ricerca del bene comune, alla valorizzazione delle ricchezze e delle differenze, all’integrazione, alla solidarietà, alla cura dei malati, alla cooperazione tra le varie parti sociali resteranno direttrici che come Istituzioni siamo chiamati a fare nostre e a tradurle in sempre maggiori e qualificate azioni in favore delle nostre comunità. Papa Francesco è venuto nel Sannio come operatore di pace facendo riecheggiare da Pietrelcina, divenuta ormai roccaforte di santità, il messaggio che una società più giusta si costruisce insieme, superando gli asfittici steccati e le torri d’avorio del proprio individualismo. Padre Pio, quell’umile frate cappuccino che ha stupito il mondo, è stato un uomo di preghiera e di azione sociale: ed è questo che Papa Francesco ha voluto ricordare al mondo intero venendo quest’oggi tra noi”.

Continua Mortaruolo: “Da sannita mi ha profondamente colpito che Papa Francesco abbia voluto ravvivare quel cordone ombelicale che per tutta la vita ha rannodato Padre Pio con Pietrelcina. Un legame che non si è mai reciso e che, nonostante le mille difficoltà dei nostri giovani che sono costretti ad andare altrove per cercare lavoro e per progettare il futuro, ci sollecita a investire su percorsi di potenziamento del senso identitario e su quella vitale e arricchente relazione che dev’esserci, come ha precisato il Papa, tra i giovani e gli anziani”.

“In questo appuntamento imperdibile con la storia, per il primo Papa a far visita a Pietrelcina, sento il bisogno di ringraziare – conclude il consigliere Mortaruolo – tutti coloro che insieme al Comune di Pietrelcina, all’Arcidiocesi di Benevento, alla Prefettura e alla Regione Campania hanno curato l’organizzazione logistica dell’evento. Un particolare ringraziamento al Questore di Benevento, Giuseppe Bellassai che senza sosta, attraverso una costante interfaccia con la Gendarmeria Vaticana e con tutte le altre Forze dell’Ordine, ha attivato una vasta attività d’intelligence, di monitoraggio di tutte le persone e delle zone lungo le quali sarebbe passato il Pontefice. Il dispositivo ha funzionato molto bene, grazie al coordinamento tra Prefettura, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di finanza, Polizia municipale, Vigili del Fuoco, Protezione civile, soccorso sanitario. A loro va il mio più autentico e riconoscente grazie. Oggi, nel Sannio, è successo qualcosa di veramente straordinario che ora richiede di inserirsi nella vita di ogni giorno per fare diventare la ricerca del bene comune un impegno e uno stile di vita permanente”.

Infine da Mortaruolo “un pensiero di profondo ringraziamento va ai numerosi volontari, all’arcivescovo Accrocca, ai frati cappuccini, al sindaco Domenico Masone, alla cara comunità di Pietrelcina e a quanti hanno collaborato con il loro lavoro quotidiano, spesso silenzioso e lontano dai riflettori. Con il vostro impegno avete dato un valore straordinario a questa indimenticabile giornata”.

Tags:

             

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio