martedì 11 dicembre 2018 D’Agostino (LEGA) sulla lite tra migranti in contrada Olivola: “situazione al collasso occorre mettere un freno o sarà caos” | infosannionews.it martedì 11 dicembre 2018
In evidenza
Terremoto. Leggera scossa nel Sannio con epicentro fuori Solopaca

Terremoto. Leggera scossa nel Sannio con epicentro fuori Solopaca

Alle 12,01 ora locale la terra ha avuto un piccolo ...

Il Presidente della Provincia incontra il Rettore dell'Università del Sannio

Antonio Di Maria, Presidente della Provincia di Benevento, ha ricevuto ...

Consorzio Agrario Benevento, la Fai Cisl al MISE a Roma.

Consorzio Agrario Benevento, la Fai Cisl al MISE a Roma.

Fai Cisl: "Lavoratori Preoccupati, Serve una Prospettiva di Rilancio". Il 10 ...

Dimensionamento scolastico, Mortaruolo: “Due nuovi indirizzi per la scuola sannita”

Dimensionamento scolastico, Mortaruolo: “Due nuovi indirizzi per la scuola sannita”

“Tra i nuovi indirizzi di studio che la Regione Campania ...

Ricerca Idrocarburi nel Fortore.I sindaci convocati a Napoli contrari al progetto della Delta Energy

A margine della riunione di oggi, presso il Centro Direzionale, ...

Benevento, Mollica (M5S) sollecita l’Amministrazione su Biblioteca Comunale, Istruzione e Cultura.

Benevento, Mollica (M5S) sollecita l'Amministrazione su Biblioteca Comunale, Istruzione e Cultura.

"E’ trascorso quasi un anno da quando il Consiglio Comunale ...

D’Agostino (LEGA) sulla lite tra migranti in contrada Olivola: “situazione al collasso occorre mettere un freno o sarà caos”

12/03/2018
By

In merito alla lite tra due immigrati avvenuta in contrada Olivola a Benevento interviene il coordinamento provinciale della Lega Salvini premier di Benevento Stefano D’Agostino :

“Quello che è accaduto in contrada Olivola è piuttosto grave ed è indice di una situazione che è ormai giunta allo stremo. Siamo come su una polveriera pronta ad esplodere perché i centri di accoglienza sono al collasso e la mal gestione della questione immigrazione porta inevitabilmente a questi episodi di violenza. Occorrono nuove regole e occorre soprattutto mettere un freno a questa immigrazione incontrollata che non porta integrazione ma solo disordine.
Non è la prima volta che succedono episodi simili nella nostra provincia ma di questo passo non saranno più casi isolati e diventeranno ingestibili.
Non si può fare come lo struzzo e mettere la testa sotto la sabbia ma è il momento di prendere definitivamente coscienza della gravità di questa situazione. Occorre un forte senso di responsabilità da parte di tutti. Altrimenti la situazione ci sfuggirà di mano “

Tags: ,

             

Ca.Ri. srl

Italia Service Servizi Finanziari s.r.l.

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio