In evidenza
Del Basso De Caro : “Ennesima deformazione della realtà compiuta da Salvini”

Del Basso De Caro : Ennesima deformazione della realtà compiuta da Salvini

"Il vice premier Salvini, in questi giorni, in uno dei ...

Al via Una estate Gavota a S.Marco promossa dalla società SannioFortorEuropa

Quattro libri in serie e incontri culturali nel Fortore. Così ...

10° Edizione Torneo di Tennis “Città di Morcone”. Al via le iscrizioni.

Dopo il successo della IV edizione del Memorial “Aurora Marino, ...

“Pellicole nel Cassetto”. Quest’anno “Benevento Città Spettacolo” riapre al cinema.

Pellicole nel Cassetto. Quest’anno “Benevento Città Spettacolo” riapre al cinema.

Pellicole prodotte e mai viste saranno proiettate al “San Marco”, ...

Romanzo estivo: Mastella, i serpenti e i coniglietti.

Romanzo estivo: Mastella, i serpenti e i coniglietti.

Seconda parte, la superficie dell'ex conigliera/palestra utilizzata per accogliere migranti ...

Vittoria Principe: “ Mastella vuole le scusa dai tifosi della Roma? Tutto finalizzato al voto”.

13/02/2018
By


Il Benevento calcio gioca ancora una partita di buon livello domenica allo stadio Olimpico contro la Roma e come spesso accade nel nostro sistema calcistico si verificano sfottò sulle gradinate tra le opposte tifoserie. Il Sindaco Protempore Mastella, che da tempo ha abdicato al ruolo a favore delle strategie e raccolta voti per la moglie, candidata al Senato, coglie la palla al balzo e chiede a mezzo stampa che la società Roma formuli le scuse ai tifosi Beneventani per le frasi ingiuriose urlate allo stadio. Ci verrebbe da dire “ cose di altro mondo”. Sono cose che, seppur non accettabili, accadono ogni domenica all’interno degli stadi, indignano all’ascolto ma non fanno più notizia. La fa in questo caso per Mastella, che attraverso tale rivendicazione, spera di conquistarsi le simpatie dei tifosi per il 4 Marzo, giorno delle elezioni. Noi, invece, lo sollecitiamo alla risoluzione delle tante vertenze aperte in città, mai affrontate e risolte. Pensi ad amministrare una città che chiede una guida sicura e capace per la risoluzione di problemi quali: mobilità, occupazione, sociale, verde, commercio, attività produttive e meno penzoloni per la strada che stanno a significare non solo un’arretratezza culturale, ma anche una rappresentazione della città ferma agli anni 70. Ci ritroviamo un’amministrazione priva di idee e anche di volontà, pronta solo quando il Sindaco esce in pubblico a farsi notare attraverso i soliti selfie o a consegnare targhe alle squadre che arrivano in città (tra cui proprio la Roma).

Tags:

             

Reliquie di San Donato a Pago Veiano

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio