venerdì 1 Luglio 2022 Errico (F.I.) : ” Preoccupazioni per un possibile accorpamento Asl di Benevento con Avellino” | infosannionews.it venerdì 1 Luglio 2022
Smooth Slider
Forestazione, Cisl: “In atto una nuova governance del settore foreste.

Forestazione, Cisl: In atto una nuova governance del settore foreste.

Svolta radicale o ancora incertezze?L’atavica e annosa questione del settore ...

Arpaia, questa sera interruzione idrica notturna.

Arpaia, questa sera interruzione idrica notturna.

A causa del forte assorbimento in distribuzione, GESESA sarà costretta ...

Volpe riconfermato direttore generale Asl Benevento. Mastella: “Felicitato per la sua riconferma”

Volpe riconfermato direttore generale Asl Benevento. Mastella: Felicitato per la sua riconferma

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha rilasciato la seguente ...

AIA Benevento: Due grandi notizie per gli arbitri beneventani. 

Il Comitato Nazionale dell’Associazione italiana arbitri, infatti, ha annunciato la ...

Pietrelcina. Grande festa per il matrimonio del sindaco Mazzone

Grande festa per il matrimonio del sindaco di Pietrelcina Salvatore ...

Benevento Calcio. Ancora un arrivo dall'Entella : il greco Ilias Koutsoupias

Insieme al già annunciato Karic, da Chiavari arriva in giallorosso ...

Stampa articolo Stampa articolo

Errico (F.I.) : ” Preoccupazioni per un possibile accorpamento Asl di Benevento con Avellino”

11/02/2018
By

“Non conferme ufficiali ma molti sono i segnali poco rassicuranti rispetto al nostro sistema sanitario e per questo non posso che condividere le preoccupazioni del sindaco di Benevento, Clemente Mastella, circa un eventuale accorpamento dell’Asl di Benevento con Avellino”.

E’ quanto afferma il candidato alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Benevento, Fernando Errico il quale spiega: “Qui non si parla certo di fusioni già messe nero su bianco, ma voglio sottolineare quanto emerge nel piano regionale di programmazione delle rete ospedaliera approvato dal Mef in cui si dice che le due ASL di Avellino e Benevento sono contigue con una popolazione residente rispettivamente di 430.214 e 283.763. Pertanto entrambe vengono associate in una macroarea per un numero complessivo di 713.977 abitanti. Questa sarà – secondo il piano – la popolazione di riferimento per il rispetto degli standard prefissati dal DM 70/15.
Pertanto – aggiunge Fernando Errico – sembra già emergere una visione seppur prospettica di associazione o comunque di accostamento delle due aziende sanitarie, sannita e irpina. Vorrei anche ricordare – prosegue – come l’annessione del presidio di Sant’Agata dei Goti all’Ospedale “Rummo” di Benevento non ha certo rappresentato la panacea per il nostro territorio come molti hanno sostenuto. Anzi, questo accorpamento lo ritengo non solo penalizzante per la nostra popolazione ma anche un elemento che potrebbe aver indebolito la forza della nostra Asl. Posti letto e budget ridotti a fronte di bisogni di cure dei cittadini che purtroppo aumentano. Alcune domande mi sovvengono a questo punto. Secondo la programmazione della rete dell’emergenza/urgenza nella macroarea Bn-Av se l’Ospedale di Sant’Agata dei Goti è destinato funzionalmente a struttura di elezione a indirizzo prevalentemente oncologico, come saranno garantite in quell’area, anche piuttosto vasta, le prestazioni di Pronto Soccorso? In tutta la Provincia sannita ci saranno solo due strutture dedicate all’urgenza/emergenza il “Rummo” e il “Fatebenefratelli” (entrambe a Benevento Città), ad Avellino e provincia 4 strutture. Abbiamo certamente una popolazione inferiore rispetto ad Avellino – chiosa Errico – e questo è un dato incontrovertibile, ma, ciò non significa certo rinunciare alla nostra autonomia ed indipendenza perché, e lo dico anche da professionista che opera quotidianamente nel sistema sanitario, noi abbiamo il dovere di garantire ai nostri cittadini un adeguato livello di cure ed assistenza.
Il candidato forzista interviene anche sui sondaggi sciorinati dai democratici sanniti. Premesso che – sottolinea Errico – io sono assolutamente convinto che i sondaggi vadano letti sempre con la dovuta prudenza ed attenzione, vorrei sottolineare, a chi parla di un Pd in ascesa, che, secondo l’ultimo dato emerso da una ricerca commissionata proprio dallo stesso partito del Nazareno e pubblicata sui quotidiani nazionali, ai democratici andrebbe soltanto un seggio nei collegi uninominali di tutta la Campania, e non certamente quello sannita. Eviterei quindi – conclude – di sbandierare numeri non supportati dalla realtà che, come ripeto, sarà chiara solo la notte del 4 marzo. Noi intanto continuiamo a lavorare sul territorio ad incontrare i cittadini divulgando il nostro programma di governo.’’

Tags: