martedì 27 Ottobre 2020 Dopo sette anni c’è l’accordo sul contratto integrativo decentrato Fausto Pepe: “Una buona notizia non solo per i dipendenti dell’ente” | infosannionews.it martedì 27 Ottobre 2020
Smooth Slider

Teatri chiusi: il regista Ronga non si arrende

Teatri chiusi? la compagnia dell’arte non ci sta:«Sono luoghi sicuri, ...

Al via l'attività di riqualificazione degli spazi verdi a Telese Terme.

Il verde pubblico: una priorità dell’amministrazione Caporaso.Uno dei primi segnali ...

Mastella: dipendente positivo, domani comune chiuso per le operazioni di sanificazione

Mastella: dipendente positivo, domani comune chiuso per le operazioni di sanificazione

Cresce la curva epidemiologica nel Sannio. Il Covid torna a ...

Accademia Volley,la Fipav chiarisce, si gioca in Serie C

Ancora novità per l'Accademia Volley e le società sportive.A pochi ...

Dopo sette anni c’è l’accordo sul contratto integrativo decentrato Fausto Pepe: “Una buona notizia non solo per i dipendenti dell’ente”

16/05/2012
By

Il sindaco di Benevento, Fausto Pepe, ha rilasciato stamani la seguente dichiarazione:

Il Sindaco Fausto Pepe

“L’accordo sul contratto decentrato integrativo del Comune di Benevento, raggiunto ieri al termine di un confronto serrato quanto partecipato con le parti sociali, va nella direzione di assicurare alle centinaia di lavoratori del Comune di Benevento garanzie economiche in un momento caratterizzato da particolare incertezza e difficoltà.

Dopo sette anni, finalmente, l’ente si dota di una base condivisa per la disciplina dei rapporti con i dipendenti che costituiscono la linfa vitale dei servizi erogati ai cittadini, il primo motore della complessa macchina comunale. Sono particolarmente soddisfatto per l’intesa raggiunta. Un’ottima notizia per gli oltre 400 dipendenti comunali e per le loro famiglie. Un buon viatico anche per tutto il resto della città che può contare su una nuova e certa liquidità in grado di produrre un effetto anticiclico sull’economia locale.

L’importanza della contrattazione pubblica, inoltre, resta legata alla necessità di offrire un modello a cui successivamente agganciare la tutela dei diritti anche dei dipendenti privati. La filosofia ispiratrice, infatti, è stata quella della duplice salvaguardia degli interessi dei lavoratori e degli equilibri finanziari dell’ente Comune, sottoposto in questi anni a continui e drastici tagli sulle entrate nonostante l’inasprimento della prelievo fiscale a carico dei cittadini.

Proprio alla luce del difficile contesto attuale, assume un valore ancora più significativo il punto d’accordo raggiunto con la rappresentanza sindacale unitaria e con i vertici di categoria delle sigle maggiormente rappresentative. Per la lungimiranza dimostrata voglio ringraziare i rappresentanti dei lavoratori che hanno dimostrato ancora una volta di avere a cuore i destini dei propri iscritti insieme a quelli della cosa pubblica”.

Print This Post Print This Post