martedì 27 Ottobre 2020 Giornata nazionale contro la vivisezione. Il 16 maggio un momento dedicato anche nelle scuole di Benevento | infosannionews.it martedì 27 Ottobre 2020
Smooth Slider

Teatri chiusi: il regista Ronga non si arrende

Teatri chiusi? la compagnia dell’arte non ci sta:«Sono luoghi sicuri, ...

Al via l'attività di riqualificazione degli spazi verdi a Telese Terme.

Il verde pubblico: una priorità dell’amministrazione Caporaso.Uno dei primi segnali ...

Mastella: dipendente positivo, domani comune chiuso per le operazioni di sanificazione

Mastella: dipendente positivo, domani comune chiuso per le operazioni di sanificazione

Cresce la curva epidemiologica nel Sannio. Il Covid torna a ...

Accademia Volley,la Fipav chiarisce, si gioca in Serie C

Ancora novità per l'Accademia Volley e le società sportive.A pochi ...

Giornata nazionale contro la vivisezione. Il 16 maggio un momento dedicato anche nelle scuole di Benevento

15/05/2012
By

Giornata mondiale contro la vivisezione e Green Hill, la protesta degli animalisti.

Nell’occasione della giornata nazionale contro la vivisezione in cui si chiede la chiusura di Green Hill, l’associazione AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente) di Benevento, ha fatto richiesta all’assessore ai Servizi Sociali di Benevento, Luigi Scarinzi, proponendo che il 16 maggio i dirigenti ed il corpo insegnanti delle scuole di I° e II° grado , dedicassero un momento delle lezioni alle informazioni sulla vivisezione, condannata da molti scienziati e ricercatori, perché ritenuta pratica inutile e crudele.

L’iniziativa proposta dai Gerardo Tretola responsabile provinciale, è stata accolta immediatamente,ed  è stata ampiamente condivisa dall’assessore Luigi Scarinzi,il quale,sempre sensibile anche alle problematiche degli animali ed ai loro diritti,coadiuvato dalla dirigente dott.ssa Annamaria Villanacci, ha prontamente provveduto a far redigere l’ invito, comunicandolo ai rispettivi centri didattici.

L’iniziativa afferma Tretola, nasce dalla  convinzione che, se vogliamo un mondo migliore, è importante che il seme della conoscenza sia coltivato e diffuso soprattutto fra le generazioni future,oltre che quelle attuali.

Print This Post Print This Post