Giovani Democratici federazione di Benevento a sostegno dello ius soli in risposta a Forza Italia | infosannionews.it
In evidenza

Stella Cirillo compie 18 anni ! Auguri particolari dalla famiglia Santucci.

Una giornata indimenticabile per la simpatica Stella Cirillo che oggi ...

Sottoscritto a Napoli protocollo d'intesa tra ANPCI e AIDO per la donazione degli organi

Ieri, nella sala convegni della Presidenza del Consiglio Regionale della ...

Foglianise. Carabinieri arrestano un ragazzo per spaccio di sostanze stupefacenti.

Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al ...

Benevento. Ha chiuso i battenti la mostra Benevento 1943. La guerra dopo l'armistizio

Nella sola ultima giornata di chiusura sono stati oltre 250 ...

Regione Campania. Definiti i sei Comitati di Gestione degli Ambiti Territoriali di Caccia

Regione Campania. Definiti i sei Comitati di Gestione degli Ambiti Territoriali di Caccia

“È stata approvata nell’ultima seduta della Giunta regionale della Campania ...

Convegno con il Ministro Fedeli. Ricci : E' impensabile togliere risorse alla Scuola e alla Sanità

Il Presidente della Provincia Claudio Ricci, partecipando ad un pubblico ...

Giovani Democratici federazione di Benevento a sostegno dello ius soli in risposta a Forza Italia

12/10/2017

 

Anche i Giovani Democratici di Benevento sono a sostegno della legge sullo “Ius Soli” e sul diritto di cittadinanza. Ad intervenire, in maniera decisa, è il giovane democratico Leonardo Ciarmoli Consigliere comunale del Comune di Castelpoto che da poco ha attivato un centro SPRAR.

“È bene dire che lo ius soli è di fatto la concessione automatica della cittadinanza a chiunque nasca nel nostro Paese, indipendentemente dalla cittadinanza dei genitori. – dichiara Leonardo Ciarmoli – E’ da questa dichiarazione del coordinatore provinciale Forza Italia Giovani apparsa qualche giorno fa sui media locali che scaturisce questa mia nota di risposta, che tengo a precisare, non rientra nel campo della mera e sterile diatriba politica in tempi in cui ci si avvicina alle elezioni, bensì serve a fare un po di oggettiva chiarezza sulla legge. Il mio coetaneo con quella affermazione, dimostra o di non conoscere la legge,confondendola magari con lo ius soli vigente negli Stati Uniti d’ America,che prevede, quella sì, la cittadinanza automatica a chi nasce sul proprio territorio, o ancor peggio, di essere in malafede e quindi di voler speculare su un tema molto sentito, e sul quale si fa molta confusione :quello dell’ immigrazione.

La Legge in discussione alle Camere è uno ius soli temperato, ovvero prevede che un bambino nato in Italia diventi automaticamente italiano solo se almeno uno dei due genitori si trova legalmente nel nostro paese da almeno 5 anni ,se i genitori del bambino non provengono dall’Unione europea essi devono avere un reddito non inferiore all’importo annuo dell’assegno sociale; le famiglie, inoltre, devono disporre di un alloggio che risponda ai requisiti di idoneità previsti dalla legge e devono superare un test di conoscenza della lingua italiana. Filtri importanti. Queste condizioni si risolvono in un solo principio: i genitori devono essere parte del tessuto sociale. – conclude il consigliere comunale di Castelpoto Ciarmoli – Detto ciò, mi sembra alquanto lapalissiano che questa legge non incrementa o incentiva l’ immigrazione come si vuol far credere, ma semplicemente è una legge che consente ad un bambino nato in Italia, che cresce in Italia, che studia e si forma in Italia, e che è quindi un italiano di fatto ma paradossalmente senza cittadinanza, se non al compimento del diciottesimo anno di età.”

Tags: ,

             

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio