martedì 23 Aprile 2024 “Sparito” un dissuasore di transito lungo la ciclopedonale “Paesaggi Sanniti” | infosannionews.it martedì 23 Aprile 2024
In evidenza

Domenica 28 Aprile torna Rapsodie - Emozioni in prosa, poesia e musica con Comedians during the Plague

Con lo spettacolo teatrale di Cristian Izzo "Comedians during the ...

A Benevento il corteo della Liberazione organizzato dall’Anpi del Sannio

Il comitato provinciale dell’Anpi di Benevento con le sue sezioni ...

90 anni di Telese Terme: istituito Gruppo di lavoro per organizzare celebrazioni

90 anni di Telese Terme: istituito Gruppo di lavoro per organizzare celebrazioni

Con apposito decreto sindacale è stato istituito un Gruppo di ...

Unisannio.1° Corso di formazione per i dipendenti del Comune di Benevento

Il Comune di Benevento e l'Università degli Studi del Sannio ...

Problematiche idriche e cantiere Alta Velocità, venerdì 26 incontro a Palazzo Mosti

Problematiche idriche e cantiere Alta Velocità, venerdì 26 incontro a Palazzo Mosti

In merito alle problematiche idriche che si stanno verificando nella ...

Stampa articolo Stampa articolo

“Sparito” un dissuasore di transito lungo la ciclopedonale “Paesaggi Sanniti”

16/09/2017
By

I dissuasori del passaggio degli autoveicoli piazzati al capolinea della pista ciclopedonale “Paesaggi sanniti” Benevento – Vitulano hanno resistito meno di 3 giorni.


Installati alla presenza di Claudio Ricci, Presidente della Provincia di Benevento, ente proprietario e realizzatore della pista lunga circa 7 chilometri, frequentatissima dagli amatori podisti e ciclisti, i grossi ceppi in legno hanno fatto il loro lavoro per poco tempo.
Da oggi pomeriggio infatti si passa tranquillamente con le auto come dimostra la foto allegata.
E si transita, ovviamente, anche in barba alla segnaletica che evidentemente è un optional.
Si transita con le auto nonostante il concreto pericolo per la pubblica incolumità rappresentato dalle centinaia di ciclisti e i podisti che si incontrano sulla pista che peraltro non è realizzata per ospitare traffico veicolare essendo la carreggiata ristretta.
Qualcuno, non potendo affrontare la noiosissima deviazione di mezzo chilometro sulla strada comunale per raggiungere la propria destinazione, ha spostato il ceppo centrale. Per farlo, considerato l’ingombro del ceppo ed il suo notevole peso, deve avere utilizzato una pala meccanica.
“La mia indignazione è indescrivibile” – ha commentato Ricci nell’apprendere la notizia. “Ma indignazione non è sinonimo di scoramento o di rassegnazione” – ha continuato il Presidente: “per quanto evidentemente non ci sia rimedio alla imbecillità di una fascia invero ristrettissima di nostri concittadini, non mi lascerò certamente abbattere da questo ulteriore segnale allarmante di completa mancanza di senso civico nel rispettare le regole. Nemmeno se queste, com’è del tutto evidente, sono semplicemente dettate dal buon senso. A tutti questi cittadini che continuano a farci capire di fregarsene di tutto e di tutti, io dico che mi batterò con ancora maggiore determinazione contro i vandali. Piazzeremo di qui a poco sulla pista i jersey in cemento armato e li inchioderemo al suolo”.

Tags: