In evidenza

Una generosa Accademia cede in casa contro il Bari

Ancora un ko casalingo per l’Accademia, sconfitta nella decima gara ...

Benevento. Furgoncino finisce in una cunetta profonda in contrada Pantano

In zona Pantano a Benevento è presente da tempo una ...

Mobilità e Traffico. Le proposte del Gruppo Consiliare i Moderati

Mobilità e Traffico. Le proposte del Gruppo Consiliare i Moderati

Puzio, Franzese e Russo replicano poi al presidente del Consiglio ...

Sant'Agata de' Goti. Contrasto ai furti, i Carabinieri denunciano due persone

Non si ferma la controffensiva posta in essere dai Carabinieri ...

Risonanze di Quartiere… II Edizione

Incontri con l’Arte all’Artificio Neri, Natale 2017 – Chiesa San ...

Distretto Turistico Viaticus: la Regione Campania dà il via libera

"Grande soddisfazione per l'esito positivo della Conferenza di Servizi!" - ...

Airola. Arresti domiciliari per un ottantenne ed un cinquantunenne

13/08/2017

I due risultano essere rispettivamente il mandante e l’esecutore, quest’ultimo in concorso con un trentenne già tratto in arresto, dell’incendio di una autovettura in Airola provocato lo scorso 18 Luglio.

I militari della Compagnia Carabinieri di Montesarchio, in esecuzione di ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa dal G.I.P del Tribunale di Benevento, traevano in arresto F.S. ottantenne, pensionato e R.F., cinquantunenne, disoccupato, entrambi di Airola.
Il provvedimento restrittivo, emesso a conclusione di una serrata attività investigativa, condotta dalla Compagnia Carabinieri di Montesarchio e coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento, consentiva di raccogliere univoci e inconfutabili elementi di colpevolezza nei confronti degli arrestati, che risultano responsabili di incendio, porto e detenzione di ordigni esplosivi, in relazione alla parziale combustione di un’autovettura, provocata in Airola il 18 luglio scorso. Dagli accertamenti, infatti emergeva che F.S. sia stato il mandante dell’azione, mentre R.F., in concorso con C.M., trentenne disoccupato della stessa cittadina, già tratto in arresto in flagranza per il medesimo reato lo scorso 19 luglio ed attualmente detenuto presso la Casa Circondariale di Benevento, sono stati gli esecutori materiali.
Gli ultimi due arrestati, in applicazione dell’odierna ordinanza cautelare, sono ristretti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

Tags:

             

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio