In evidenza

Una generosa Accademia cede in casa contro il Bari

Ancora un ko casalingo per l’Accademia, sconfitta nella decima gara ...

Benevento. Furgoncino finisce in una cunetta profonda in contrada Pantano

In zona Pantano a Benevento è presente da tempo una ...

Mobilità e Traffico. Le proposte del Gruppo Consiliare i Moderati

Mobilità e Traffico. Le proposte del Gruppo Consiliare i Moderati

Puzio, Franzese e Russo replicano poi al presidente del Consiglio ...

Sant'Agata de' Goti. Contrasto ai furti, i Carabinieri denunciano due persone

Non si ferma la controffensiva posta in essere dai Carabinieri ...

Risonanze di Quartiere… II Edizione

Incontri con l’Arte all’Artificio Neri, Natale 2017 – Chiesa San ...

Distretto Turistico Viaticus: la Regione Campania dà il via libera

"Grande soddisfazione per l'esito positivo della Conferenza di Servizi!" - ...

Mastella : ” La trasformazione del Teatro Massimo è una variazione urbanistica e come tale da valutare in Consiglio Comunale”

12/08/2017

In relazione alle notizie riportate dalla stampa circa la volontà della proprietà della sala del Teatro Massimo di trasformare la stessa in abitazioni, commercio o altro, l’Amministrazione Mastella fa presente quanto segue.

“Non entrando nel merito della richiesta in quanto la stessa non è stata esaminata in commissione edilizia e nemmeno istruita, si precisa che si tratterebbe, nel caso, di una variazione urbanistica e come tale da valutare in Consiglio Comunale con finalità di interesse pubblico. In questo momento è opportuno segnalare che questa Amministrazione Comunale considera l’esistenza della sala e dei settecento posti a sedere in una zona centrale della città strategicamente importante per la politica di valorizzazione della cultura e del territorio che, seppure con le difficoltà note, si vuole affermare. La programmazione Por 14/20 città medie asse X, sebbene non privilegi le infrastrutture ma i servizi può in sede di concertazione al tavolo delle città di prossima riunione alla Regione Campania, destinare delle risorse per l’acquisizione della sala da parte del Comune. È comunque questa la nostra volontà e a tale obiettivo destineremo ogni nostro sforzo, sperando di trovare una giusta rispondenza nelle altre istituzioni. A chi adombra tempi lontani va ricordato che allora non c’erano le multisala e che Benevento oggi ne fruisce con strutture come Gaveli che sono parte integrante della città”.

Tags:

             

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio