In evidenza

Una generosa Accademia cede in casa contro il Bari

Ancora un ko casalingo per l’Accademia, sconfitta nella decima gara ...

Benevento. Furgoncino finisce in una cunetta profonda in contrada Pantano

In zona Pantano a Benevento è presente da tempo una ...

Mobilità e Traffico. Le proposte del Gruppo Consiliare i Moderati

Mobilità e Traffico. Le proposte del Gruppo Consiliare i Moderati

Puzio, Franzese e Russo replicano poi al presidente del Consiglio ...

Sant'Agata de' Goti. Contrasto ai furti, i Carabinieri denunciano due persone

Non si ferma la controffensiva posta in essere dai Carabinieri ...

Risonanze di Quartiere… II Edizione

Incontri con l’Arte all’Artificio Neri, Natale 2017 – Chiesa San ...

Distretto Turistico Viaticus: la Regione Campania dà il via libera

"Grande soddisfazione per l'esito positivo della Conferenza di Servizi!" - ...

Altrabenevento. I misteriosi lavori per la perdita d’acqua nel parcheggio Carrefour segnalati da Altrabenevento.

11/08/2017

Perché il M5S interviene solo su Alto Calore-Irpinia e non su ACEA-Campania?

“Ieri l’altro abbiamo segnalato che nel parcheggio del Carrefour di Benevento l’acqua sorgeva dall’asfalto per un probabile guasto alla rete idrica. Abbiamo chiesto a ACEA- GESESA, l’azienda che gestisce l’acquedotto, di spiegare le ragioni della strana perdita già oggetto di lavori che, evidentemente, non hanno prodotto effetto.
Dopo mezza giornata dalla nostra segnalazione, la GESESA è immediatamente intervenuta con tecnici, operai e mezzi meccanici effettuando uno scavo molto profondo. Il guasto però non è stato ancora riparato perché si tratta di questione complessa al punto che l’area dei lavori è transennata e vigilata, ovviamente, ma sono stati anche apposti i teli che impediscono dall’esterno la vista dello scavo e del tubo che ancora perde diversi litri al secondo.
Finora Luigi Abbate, Antonio Orafo e Francesca Itro, amministratori della GESESA per nomina politica, particolarmente loquaci quando si deve fare propaganda, non hanno rilasciato alcuna dichiarazione per spiegare che cosa succede e per quale motivo i lavori sono stati avviati solo dopo la segnalazione di Altrabenevento.
Neppure i tre incaricati da Mastella ritengono di dover spiegare come sono stati assunti di recente in GESESA cinque misteriosi disoccupati.
Ma, considerato che l’azienda incassa i soldi dei contribuenti di questa città dove ci sono moltissimi giovani disoccupati, riproponiamo le domande (sperando di non doverlo fare ancora):
chi sono questi neo assunti?
quali competenze hanno?
con quale concorso sono stati reclutati?
da chi sono stati scelti? a quali partiti o movimenti sono iscritti?
ci sono altre selezioni in corso?
i giovani disoccupati beneventani devono consultare un bando?
devono fare domanda alla GESESA per i colloqui o rivolgersi a qualche amministratore comunale?
Si nota, inoltre, lo strano silenzio su questa delicata vicenda dei partiti, compreso il Movimento 5 Stelle, che interviene sulla crisi idrica nei comuni serviti da ALTO CALORE ma tace sui guasti e le perdite dell’Acquedotto Campano e di ACEA-GESESA e neppure dice nulla sul pericolo di sostituzione dell’acqua ottima del Biferno con quella pessima dei pozzi di San Salvatore Telesino.

Il presidente, Gabriele Corona”

Tags:

             

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio