M5S. Consegnato dossier amianto dell’Ospedale Civile al Comune di Benevento | infosannionews.it
In evidenza

Benevento, banda di ladri sgominata dalla Polizia

Non è andata bene ad una banda di ladri bloccati ...

CIVES: Riscoprire la logica del legame per affrontare la questione della povertà

Ne va della democrazia e della tenuta sociale. Ne sono ...

Centro Schermistico Sannita. Inizia nel migliore dei modi la stagione agonistica

Nella 1° Prova Interregionale GPG di Ariccia il giovanissimo Federico ...

Sant’Agnese Baket Under 18. Primo KO in pre-season contro Città dei Ragazzi.

Sant'Agnese Baket Under 18. Primo KO in pre-season contro Città dei Ragazzi.

Dopo due successi consecutivi, arriva la prima sconfitta per il ...

Pago Veiano. Progetto “Banco Alimentare”: il sostegno del gruppo amministrativo

Pago Veiano. Progetto “Banco Alimentare”: il sostegno del gruppo amministrativo

Per il 2018 l’Ente comune ha aderito a tale concreta ...

Pietrelcina. Presepe Vivente: il malumore dei cittadini

Pietrelcina. Presepe Vivente: il malumore dei cittadini

Tantissimi cittadini polemizzano con sindaco, assessore al turismo, consiglieri comunali, ...

M5S. Consegnato dossier amianto dell’Ospedale Civile al Comune di Benevento

17/06/2017

Il 16 giugno il portavoce del M5S di Benevento, Nicola Sguera, e l’avv. Sabrina Ricciardi, attivista del Meetup “Grilli Sanniti”, hanno incontrato il Dirigente del Comune, avv. Vincenzo Catalano, per consegnargli il Dossier presentato nel marzo scorso che ricostruisce la vicenda dell’amianto all’Ospedale Civile.


Il Dossier, redatto dalla Ricciardi e dalla dott. ssa Gabriella Aversano, con il supporto dei due portavoce pentastellati, consente di cogliere tutte le contraddizioni di una vicenda piena di opacità e decisioni non prese, in cui la strategia dell’Azienda Ospedaliera sembra più essere quella del rinvio che una reale soluzione, con la rimozione integrale dell’enorme quantità di amianto ancora presente.
Non avendo avuto alcuna risposta al nostro lavoro di approfondimento, abbiamo sollecitato il Comune all’emissione di una nuova ordinanza sindacale che rispetti i parametri formali richiesti dal TAR della Campania (che ha bocciato la prima) alla luce delle già esistenti indagini svolte che evidenziano non solo la perdurante presenza dell’amianto presso l’Azienda Ospedaliera ma soprattutto come in tutti questi anni non si sia mai provveduto alla rimozione del materiale altamente cancerogeno a danno della salute pubblica cittadina. È bene ricordare che – come ribadito nel Dossier – le sentenze più recenti relative agli orientamenti giurisprudenziali impongono la rimozione immediata dall’amianto e non prendono in considerazione il concetto di “percentuale minima” di fibre rilasciate nell’aria. Abbiamo fatto presente all’avv. Catalano che esiste uno stanziamento di 17 milioni e mezzo di euro per la bonifica, usufruibili fino ad esaurimento.
È fondamentale, in questa fase, che tutti gli uffici comunali e i loro Dirigenti (in particolare il dott. Maurizio Perlingieri) si coordinino tra loro per affrontare la spinosa vicenda in maniera efficace.
Nei prossimi giorni il M5S chiederà, sullo stesso argomento, un incontro con il Procuratore Conzo.

Print This Post Print This Post

Tags:

             

Notizie dall’Italia e dall’Estero

Previsioni del Tempo

archivio