sabato 23 Gennaio 2021 Renato Parente risponde a Nicola Sguera accusandolo di ondivaga condotta in Consiglio Comunale | infosannionews.it sabato 23 Gennaio 2021
Smooth Slider
Al “San Pio” 18 nuovi casi di positività al Covid 19

Al “San Pio” 18 nuovi casi di positività al Covid 19

L'Azienda ospedaliera “San Pio” ha processato in data odierna  417 ...

Covid 19, la Asl comunica 25 nuovi positivi.

Covid 19, la Asl comunica 25 nuovi positivi.

Continua il monitoraggio epidemico da parte delle aziende sanitarie, dovuto ...

San Pio. Nessun decesso e 3 nuovi ricoveri. 5 i dimessi.

Nessun decesso all'Ospedale San Pio nelle ultime 24 ore con ...

AltraBenevento : “Andrea Palmiero, esempio lampante di incondizionato ossequio ai potenti di turno”

AltraBenevento : Andrea Palmiero, esempio lampante di incondizionato ossequio ai potenti di turno

L'attacco di Andrea Palmiero a nome del Comitato Movimento "Piazza ...

Mega ProgettoPiazza Risorgimento: l’Amministrazione Mastella Continua nel “Gioco delle Tre Carte”

Mega ProgettoPiazza Risorgimento: l'Amministrazione Mastella Continua nel Gioco delle Tre Carte

Sulla questione continua la richiesta di chiarimenti all'Amministrazione Mastella da ...

Renato Parente risponde a Nicola Sguera accusandolo di ondivaga condotta in Consiglio Comunale

02/10/2016
By

Nicola Sguera, Consigliere comunale dei 5 Stelle, per giustificare la sua ondivaga condotta in Consiglio, si aggrappa alla differenza fra tattica e strategia.

renato parente

Un insieme di comportamenti, scrive Parente,  che derivano dal mondo militare, il Consigliere pentastellato ha infatti citato l’Arte della Guerra di Sun Tsu, che in differenti contesti culturali e storici sono però utilizzati nei campi più disparati: dall’economia al commercio, dallo sport alle attività ludiche.

L’impegno politico amministrativo diventa dunque l’applicazione di un mix tra la filosofia gestionale della Casaleggio associati e le antiche tattiche o strategie di guerra. La ricerca del bene comune da perseguire secondo le opportunità del momento e non tramite una chiara e delineata visione di lungo respiro.

E’ evidente che questa azione incerta ed ambigua, svolta tra flessibilità e incoerenza, è in linea con la fisionomia che si nasconde dietro un partito-non partito, uno statuto-non statuto, un leader-non leader, un programma-non programma, una organizzazione liquida ma a democrazia-dittatoriale.

Nel lontano 55 Norberto Bobbio affermava che nei momenti cruciali siamo di fronte a dure alternative. “O di qua o di là”.  Applicando il concetto alle recenti scelte amministrative è dunque inutile che il Consigliere (non consigliere ?) si affanni a perseguire, tatticamente e strategicamente, la sua terza via. Suggerendo o appoggiando proposte, anche di altri, che nessuno ha però mai chiesto; oppure fornendo soluzioni e pretendendo che siano valutate e accettate da amministratori di maggioranza che definisce “dilettanti allo sbaraglio”. E poi, se vogliamo, conclude Parente, cita Sun Tsu e la sua Arte della Guerra ma non ne ha colto il concetto fondamentale. Il principio cardine che sta alla base del breve trattato : “Ogni battaglia deve essere vinta prima di cominciare”.

Print This Post Print This Post

Tags: