lunedì 6 Luglio 2020 De Nigris : ” La sicurezza delle e nelle scuole non dovrebbe vedere alcun tipo di antagonismo” | infosannionews.it lunedì 6 Luglio 2020
Smooth Slider
Pesco Sannita.Al via un eco – compattatore sul territorio comunale

Pesco Sannita.Al via un eco – compattatore sul territorio comunale

I cittadini potranno utilizzare gli eco- punti per uno sconto ...

Covid – 19 Al San Pio processati 33 tamponi

Covid - 19 Al San Pio processati 33 tamponi

Covid-19: aggiornamento tamponi processati il 4 Luglio 2020.Si comunica che ...

Pietrelcina.“Una Voce per Padre Pio” trasloca a Roma

Pietrelcina.“Una Voce per Padre Pio” trasloca a Roma

Il prossimo 11 luglio 2020 alle ore 21 dagli studi ...

Noi Campani, Mastella: completate le nomine dei segretari e presidenti provinciali

Noi Campani, Mastella: completate le nomine dei segretari e presidenti provinciali

Il leader di Noi Campani, Clemente Mastella, ha completato le ...

Biodigestore, Carpinone Scelta assolutamente inopportuna

"Ancora una volta ci si discosta da quello che dovrebbe ...

Diga Campolattaro, Maglione: “Entusiamo da propaganda elettorale, siamo attenti all’obiettivo”

"Ieri ho avuto modo di visitare l’invaso di Campolattaro al ...

De Nigris : ” La sicurezza delle e nelle scuole non dovrebbe vedere alcun tipo di antagonismo”

24/09/2016
By

De Nigris prende spunto da un crollo di una palazzina a Roma per far capire che le critiche per gli interventi non strutturali effettuati sono pretestuose.

de nigris luigi

La tragedia sfiorata a Roma, il parziale crollo di una palazzina dovuto probabilmente a delle infiltrazioni d’acqua, dovrebbe mettere a tacere le strumentali critiche di alcuni consiglieri di opposizione – e dei loro fiancheggiatori – per gli interventi di manutenzione non strutturale (intonaco, soffitti, controsoffitti, eccetera) effettuati dal Comune di Benevento in alcuni istituti scolastici di sua proprietà.

La sicurezza delle – e nelle – scuole non dovrebbe vedere alcun tipo di antagonismo, ma solo apprezzamento e sostegno da qualunque latitudine politica la si guardi. Riproporre l’attenzione sul piano nazionale e regionale dell’ammodernamento ed adeguamento del patrimonio edilizio scolastico, come ha fatto il Sindaco Mastella dopo l’ultimo evento sismico, dovrebbe essere sostenuta da tutti.

Il suo allarme, che qualcuno ha ritenuto di esclusivo carattere mediatico, ha trovato ampio riscontro nel XIV Rapporto di Cittadinanzattiva su sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola, presentato lo scorso 21 settembre a Roma. L’indagine ha infatti evidenziato enormi carenze dovute ad anni d’incuria e di assoluta assenza di manutenzione da parte degli enti proprietari degli immobili scolastici.

Per le suddette ragioni, ed in attesa del completamento dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica che il decreto Milleproroghe ha rimandato al 31 dicembre 2016, l’Amministrazione comunale è oggi impegnata nella ricognizione e nell’aggiornamento di tutte le informazioni in materia di edilizia e sicurezza scolastica.

La carenza dei dati relativi ai singoli edifici scolastici rappresenta infatti una criticità, sia per la conoscenza generale dei fabbisogni, sia per la conseguente presentazione di progetti di finanziamento regionali e nazionali. Solo un’adeguata infrastruttura informativa a supporto dell’attività di programmazione, ci potrà infatti consentire di conoscere le caratteristiche (strutturali, tecnologiche, di sicurezza e di conservazione) e i punti di forza e di debolezza degli edifici scolastici di proprietà comunale.

Saranno ancora una volta i cittadini a valutare la differenza: tra capacità di comprendere e risolvere i problemi della comunità ed il parlarne a vuoto. Un esercizio, quest’ultimo, che come recentemente dimostrato ha prodotto solo sconfitte.

Print This Post Print This Post

Tags: